Di Vanzina in Vanzina sale la «Febbre da cavallo»

Di :DINA D’ISA
TORNANO sul grande schermo le esilaranti avventure di Bruno Fioretti (Gigi Proietti), in arte Mandrake, nel sequel di «Febbre da cavallo – La Mandrakata», il cui primo episodio venne realizzato negli Anni Settanta da Steno e sarà ora al cinema dal 31 ottobre, con la regia di Carlo Vanzina, la sceneggiatura di Enrico Vanzina e la co-produzione di Solaris, International e Warner Bros. «Il film è una mandrakata, una stangata all’italiana che conduce nel mondo curioso degli scommettitori, con le loro strampalate, tra disperazione e speranza», ha detto ieri a Roma Enrico Vanzina, mentre il fratello regista, Carlo, ha ricordato che «firmare il numero due di un film culto come questo non è stata impresa facile, soprattutto se si pensa che il primo episodio è stato realizzato da mio padre.

La richiesta popolare di rivedere il sequel è andata crescendo, fino al punto da convincerci a scrivere il seguito. Esistono non solo gli appassionati del mondo dei cavalli, ma persino dei veri e propri fans di “Febbre da Cavallo”, i cosiddetti Febbristi: e forse, concluderemo la trilogia con un terzo episodio, “Il Signore dei Cavalli”. Sono soddisfatto di aver fatto un film comico, perchè in Italia, Paese dalla indubbia tradizione comica, da tempo non girano sceneggiature che fanno ridere». Non è stata una rivincita il ritorno di Proietti al cinema. «Un matrimonio – come ha sottolineato l’attore – che nel mio caso non è mai riuscito. Volevo solo provare di nuovo il gusto di divertirmi a fare le mandrakate, ad entrare nei panni di un uomo buffo che subisce dei blocchi sessuali quando perde e che manda in delirio un pubblico inaspettato. Finite le riprese del Maresciallo Rocca, mi dedicherò di nuovo al Brancaccio, che grazie a me è ora un nuovo teatro romano, in cui ho investito molto, anima e soldi». Deluso per l’oscuramento improvviso avvenuto in tv, mentre era ospite della trasmissione di Pippo Baudo, «Novecento», Enrico Montesano ha infine ricordato che «”Febbre da Cavallo” è l’unico caso in cui l’iterazione e la vendita continua delle video cassette ha decretato il successo di un prodotto invece di logorarlo».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...